Pernottare a Firenze per lavoro

Pernottare a Firenze per lavoroFirenze offre molte opportunità di alloggio anche per chi la debba visitare per lavoro, e non per turismo. In città sono infatti presenti catene alberghiere note e piccole realtà, che possono incontrare le esigenze dei viaggiatori di affari per la sistemazione di una o più notti.

Chi viaggia per affari a Firenze cerca sostanzialmente le seguenti caratteristiche in un albergo: la vicinanza con il luogo in cui dovrà lavorare, la presenza di parcheggio in hotel o negli immediati dintorni, la possibilità di usufruire di una connessione internet in camera o quanto meno nella hall, camere semplici e pulite, colazione compresa nel costo del pernottamento.

Leggi il seguito

Alghero punta al turismo israeliano

algheroAlghero punta al turismo israeliano. Nel corso di una recente missione istituzionale compiuta dai rappresentanti cittadini e delle Camere di Commercio in Israele, si sono poste le basi per instaurare un rapporto bilaterale molto stretto, non solamente nel comparto turistico.

Stando a quanto confermano dalla municipalità sarda, i primi risultati si sarebbero già manifestati, con prenotazioni da parte di un centinaio di persone che trascorreranno qualche giorno negli alberghi del centro città.

Leggi il seguito

Benevento: tra streghe e sanniti

Anticamente conosciuta con il nome di “Meleventum” (appellativo imposto dai Romani in occasione della sconfitta subita ad opera dei Sanniti) e successivamente ribattezzata “Beneventum” dopo la vittoria contro l’esercito epirota, Benevento è una città che vanta una leggendaria fondazione, e una ricca serie di leggende legate al periodo medievale.

Con un importante patrimonio archeologico, frutto dei numerosi attraversamenti di diverse popolazioni sul territorio, Benevento vanta anche un patrimonio artistico di tutto livello.

Basti considerare, ad esempio, la famosa Chiesa di Santa Sofia, costruita nel 760 da Arechi II, Duca longobardo, ed entrata a far parte del Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco nel giugno 2011 quale una delle principali chiese delle Langobardia Minor.

Leggi il seguito

Borgo di Panico

Sulle colline che circondano Bologna sorge un piccolo borgo, frazione del Comune di Marzabotto, che prende il nome dal cereale che veniva coltivato molto diffusamente in queste zone fino al secolo scorso. Il nome del cereale, utilizzato principalmente per preparare le cosiddette “pasture”, è Panico, o Panigo, che si suppone possa essere l’origine del nome del comune di Borgo Panigale, che sorge su queste stesse colline.

Dal borgo di Panico si dipartono numerosi sentieri del CAI, il Club Alpino Italiano, in grado di condurre i visitatori lungo tutti i borghi e tutte le antiche vie di queste colline che, gradualmente, si trasformano in vere e proprie montagne.
Dal borgo di Panico si dipartono numerosi sentieri del CAI, il Club Alpino Italiano, in grado di condurre i visitatori lungo tutti i borghi e tutte le antiche vie di queste colline che, gradualmente, si trasformano in vere e proprie montagne.

Leggi il seguito

Anguillara Sabazia

Anguillara Sabazia si affaccia sul Lago di Bracciano, a circa 30 Km a nord di Roma. Questa affascinante città prende il proprio particolare nome da un’antica villa romana, detta “Angularia”, che a sua volta è così chiamata a causa della sua particolare forma ad angolo retto, lungo la costa. La storia locale della città è stata profondamente legata alla famiglia Anguillara, ricco nucleo che possedeva una serie di edifici a Roma, anche in prossimità dello stesso lago.

Leggi il seguito