Ayers Rock

Luogo sacro per il popolo degli aborigeni, Ayers Rock, conosciuto anche come Uluru, è un caratteristico massiccio roccioso che sorge nell’entroterra australiano, ponendosi come una delle maggiori attrattive sotto il profilo turistico e naturale, si tratta infatti di un luogo estremamente suggestivo, magico ed incontaminato, che testimonia la grande e profonda bellezza della natura dell’Australia.

Ayers Rock si trova nel Northen Territory, ed è custodito all’interno del Parco Nazionale Uluru Kata Tjuta ed è gestito dagli indigeni che ancora vivono sul territorio, dal 1985, anno in cui sono riusciti ad ottenere do nuovo il controllo sul territorio, in concomitanza però con il National Parck Wildlife, che è autorizzato dal governo ad occuparsi della gestione di Ayers Rock per 99 anni dal momento della restituzione del massiccio alla popolazione aborigena.

Uluru può essere definito come un monolito, ciò che noi vediamo è infatti solamente la parte emersa di un complesso roccioso molto più vasto, particolarità che rende l’area ancora più interessante ed affascinante sotto molti aspetti, la grande particolarità di questo complesso roccioso è quello di presentarsi con diverse colorazioni in base alle differenti stagioni e le ore della giornata in cui si osserva tonalità che possono variare dall’oro al viola, con sfumature assolutamente suggestive, questa sua caratteristica è dovuta alla presenza di feldspati, elementi che riflettono in maniera tutta particolare la luce rossa.

Visitare Ayers Rock si presenterà quini come un’esperienza tutta particolare, degna sicuramente di essere vissuta ed apprezzata in ogni suo aspetto, un modo diverso si conoscere l’Australia che non sia necessariamente legato alle città ed ai centri più celebri, ma che porti a scoprire la vera natura dell’Australia, con il suo meraviglioso entroterra e le leggende, le storie ed i miti, sacri alle popolazioni aborigene.

Per permettere al turista di apprezzare a pieno la bellezza ed il fascino di questo luogo vengono organizzate escursioni e gite che permetteranno di vivere momenti sicuramente magici, in questo senso è possibile scalare Ayers Rock fino alla sua sommità anche se il percorso è molto lungo e difficile, si tratta infatti di una salita molto difficoltosa, sconsigliata alle persone malate di cuore in quanto sono possibili, e sono accaduti, attacchi di cuore, fornendosi però di acqua, di scarpe comode, di un cappello contro il sole e facendo numerose soste, è possibile raggiungere la vetta in tutta sicurezza e da li godere di un panorama meraviglioso, per i meno coraggiosi sono inoltre previste altre gite e piccole escursioni, altrettanto emozionanti.