Cotto Italia e il cotto fatto a mano artigianale

Cotto fatto a mano artigianale Cotto ItaliaCotto Italia è un’organizzazione italiana – umbra per l’esattezza – con marchio registrato che si occupa di cotto fatto a mano, uno dei prodotti allo stesso tempo più antichi e più innovativi mai usati in edilizia.

Utilizzato per centinaia di anni sia in abitazioni rurali che nei palazzi nobili, il cotto sta rivivendo un momento di fortissimo interesse (che tra l’altro non si è mai sopito, ma adesso è davvero eccezionale) per via del suo essere ecocompatibile ed ecologico al 100%: acqua, aria, terra e fuoco sono gli elementi che servono per creare una mattonella in cotto, niente di più.

Adatto per pavimentazioni esterne e interne il cotto artigianale viene ad oggi utilizzato tanto nella ristrutturazione di ville rurali quanto nella pavimentazione di studi professionali, sia nelle abitazioni private che negli uffici.

Certificazioni di qualità del cotto fatto a mano

Cotto Italia ha ottenuto alcune certificazioni che, in base alla legge italiana, riconoscono la qualità del prodotto finale; queste certificazioni, rilasciate da organismi preposti alla verifica delle qualità di un prodotto, sono ad esempio relative all’ingelività del cotto fatto a mano (cioè alla sua resistenza al gelo, rendendolo adatto anche per utilizzi in esterno come pavimenti in cotto per piscine).

La terracotta artigianale di Cotto Italia, inoltre, resiste agli urti e alle sollecitazioni di vario genere (come il passaggio di mezzi pesanti).

Com’è organizzata Cotto Italia

La produzione artigianale, senza additivi chimici, con lavorazioni, cottura e colorazioni del tutto naturali sono le pietre angolari su cui si fonda Cotto Italia.

L’organizzazione si compone infatti di varie figure che permettono non solo di creare il miglior prodotto possibile dal punto di vista qualitativo, ma che riescono a selezionarlo anche in base a parametri commerciali.

Il team di Cotto Italia infatti è formato da:

– Un mastro fornaciaio, che porta avanti la tradizione della lavorazione a mano del cotto, e che funge da supervisore per tutti i lavori degli altri professionisti;

– Le maestranze, che sono coloro che creano davvero il cotto artigianale, e sono selezionati in base alla loro esperienza pluriennale;

– Il responsabile delle argille, cioè la persona che si occupa di selezionare la materia prima migliore proveniente dalle cave intorno a Orvieto;

– Il responsabile della cottura, che ha la responsabilità di gestire tutte le fasi della cottura dell’argilla e dei manufatti, affinché ogni pezzo abbia tutte le caratteristiche tecniche e qualitative richieste (persino il colore giusto – che ovviamente dipende anche dalla tipologia e dal colore nativo delle argille – viene gestito in questa fase);

– Il responsabile qualità del cotto, che risponde della qualità del manufatto finito, assicurandosi che ogni mattonella artigianale per pavimenti e ogni altro tipo di prodotto in terracotta fatto a mano rispetti gli standard aziendali prima di immettere il tutto in commercio.

All’area imperniata sul prodotto e sulla produzione si unisce poi quella relativa al marketing, di cui fanno parte le figure del Direttore Marketing, Direttore Commerciale e l’organo amministrativo.

Qualche esempio su colori, lavorazioni e tipologie di prodotto di Cotto Italia

Cotto Italia propone diverse tipologie di prodotto, ovviamente realizzate esclusivamente in cotto artigianale fatto a mano. Parliamo di cotto per pavimenti esterni e interni (con mattonelle rettangolari, quadrate, a losanga, con tozzetto, esagonali o con forme create dal cliente), di mattoni in cotto, di listelli, di sottotetti, di rivestimenti per colonne o copertine da muro, di elementi speciali come barbacani, bordo piscina, mensole e battiscopa, ma anche di gradini e scale in terracotta artigianale per esterni e interni.

I colori che Cotto Italia propone per i suoi prodotti in cotto vanno dal rosato al giallo, dal rosso a un chiaro stonalizzato molto caratteristico, passando per tutte le sfumature intermedie, ottenute ovviamente solo con lavorazione naturale, senza additivi chimici.

Per ciò che concerne le lavorazioni, le finiture possono essere di diverso genere, adatte per lo più a utilizzi differenti. Se un pavimento in cotto fatto a mano grezzo è splendido in un casale rustico o utilizzato per pavimentazioni esterne, un pavimento in cotto levigato è ottimale anche se abbinato ad arredamenti più moderni come acciaio e vetro (queste combinazioni sono spesso quelle preferite in ambienti professionali).

La carteggiatura e la smaltatura sono altri due tipi di lavorazioni piuttosto richieste sul mercato, adatte anche a comporre pavimenti misti (cotto naturale con elementi in cotto smaltato o decorato).

Se volete avvicinarvi a un’azienda che crea il vero cotto artigianale con il cuore, e lo fa attraverso metodologie tramandate da padre in figlio ottenendo prodotti in terracotta di alta qualità certificati, date pure un’occhiata a www.cotto-italia.it e contattateci!