Avvocato per siti Internet e e-commerce

Avvocato per siti Internet e e-commerce

Avvocato per siti Internet e e-commerce: come proteggere il tuo business online? Quale impresa o libero professionista oggi non possiede un sito web?

Che si tratti di un normale sito informativo sul brand o di un’e-commerce improntato alla vendita di prodotti o servizi, ogni attività che intende essere competitiva possiede un sito web.

Nel momento in cui un brand decide di aprire un sito, o si appoggia ad un professionista per farlo, scattano tutta una serie di adempimenti che hanno inevitabilmente un risolvo legale.

Oltre alla documentazione necessaria per l’apertura del sito, è importante vagliare anche tutta la normativa relativa alle attività satelliti che ruotano attorno ad un sito web o ad un e-commerce, come le operazioni di marketing, di social media, di vendita, ecc.

La normativa relativa a tutte queste aree è relativamente nuova perché si riferisce a strumenti che fino a poche decine di anni fa non erano ancora in circolazione, o lo erano in forma embrionale.

Consulenza avvocato internet

Per questo motivo, oggi è sorta la figura dell’avvocato specializzato in diritto dell’informatica.

Dato che si tratta di una materia innovativa e ricca di sfumature, è molto importante saper scegliere il professionista a cui affidarsi per una consulenza.

Uno studio legale che ha fatto del web il suo punto di forza è lo studio specializzato in diritto digitale Polimeni.Legal, il quale fornisce consulenza e assistenza legale su ogni aspetto relativo al mondo di Internet e alle attività che si svolgono su di esso.

Ma qual è il contributo che può dare un avvocato esperto del web? È presto detto.

Perché appoggiarsi ad avvocati del web per l’apertura di un sito Internet

Nel momento in cui si intende aprire un sito web, di qualunque natura sia, sono necessari adempimenti dal punto di vista normativo per evitare di incorrere in sanzioni. In primis, la normativa sull’uso di cookies.

A questa si aggiungono anche i termini e le condizioni, nonché la famigerata informativa sul trattamento dei dati personali.

Diversi adempimenti sono poi previsti nel caso in cui si tratti di un sito commerciale a vendita diretta o indiretta. Un sito web che ha l’unico scopo di fare personal branding non incorre negli stessi oneri che si rendono necessari nel momento in cui si dà la possibilità agli utenti di effettuare download oppure di acquistare prodotti fisici che verranno poi recapitati.

Oltre a questa situazione di base, possono insorgere tantissime fattispecie relative ai siti web e agli e-commerce, come problemi relativi al diritto d’autore, all’utilizzo dei dati e tanto altro ancora.

Un punto di riferimento per privati e web agency

Un avvocato in diritto digitale può essere un ottimo punto di riferimento per un’azienda che intende aprire un sito web o un e-commerce, ma lo è soprattutto per le web agency che si occupano di questo aspetto per i propri clienti.

Una web agency necessita di consulenza riguardo ai contratti di fornitura servizi web o di creazione siti, ma anche rispetto a materie complementari come i contratti SEO e i contratti social.

Oggi qualsiasi brand possiede un sito web e sono sempre di più coloro che svolgono la propria attività completamente da remoto. Ma proprio perché è diventato uno strumento basilare nel commercio odierno, è giusto affiancarsi ad un professionista che sappia prendere decisioni strategiche in grado di portare il brand al successo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *