Conservare correttamente i propri denti

Conservare correttamente i propri denti

Conservare correttamente i propri denti? L’essere umano è alla costante ricerca della bellezza e, sia uomini che donne si affannano per cercare di rimanere giovani e per rimediare ad alcuni difetti estetici e funzionali che purtroppo si acuiscono con il trascorrere degli anni, facciamo l’esempio degli interventi di Rinoplastica o di chirurgia estetica del seno.

Come per tutte le altre parti del corpo, anche i nostri denti sono un elemento molto importante, il sorriso è una delle prime cose che vediamo quando incontriamo una persona.

Per conservare correttamente i propri denti, è necessario, oltre che cercare di mangiare bene, non esagerare con gli zuccheri e limitare il vizio del fumo, anche seguire alla lettere i consigli del proprio dentista di fiducia.

Il Dentista si occupa anche di queste procedure, la figura professionale del medico odontoiatra è molto importante. Esso ci fornirà utilissime  indicazioni, dopo aver esaminato innanzitutto lo stato delle nostre gengive del e la condizione parodontale.

Esso ci darà anche una valutazione del livello di igiene orale del paziente, per decidere come procedere e i processi necessari al paziente per ripristinare il corretto stato di igiene della sua bocca.

Tra i compiti dentista figura anche quello di motivare e insegnare ai pazienti le corrette tecniche di pulizia dei denti a casa. Il nostro medico dentista si occuperà anche da un punto di vista più tecnico, della rimozione di placca e tartaro e delle pigmentazioni delle superfici dentali.

Molte persone credono che la pulizia dei denti possa arrecare danni alle superfici dentali, ma  si tratta di affermazioni errate. La pulizia dei denti è davvero importantissima per l’igiene della propria bocca e per prevenire fastidi e danni futuri. L’importante è che vengano usati gli apparecchi corretti e cioè quelli che usano gli ultrasuoni e alcuni strumenti manuali consoni come lo scaling e il rootplanig.

In tutti quei casi in cui il dente non sia da rimuovere, ma semplicemente presenti delle imperfezioni estetiche, la migliore soluzione proposta dall’odontoiatria moderna sono le faccette dentali. Si tratta di un rivestimento in ceramica o materiale a base di resina, con cui si ricopre interamente il dente.

Si incollano su denti integri, ma anche se sono scheggiati, macchiati o distanti tra loro e durano a lungo, a patto che, ovviamente, si pratichi una corretta igiene orale. Sebbene possano essere utilizzati diversi tipi di materiali, la ceramica è sempre preferibile: in alternativa, si usano materiali composti che, però, tendono più facilmente a scheggiarsi con l’andar del tempo.

In situazioni dove non si possano recuperare in maniera sufficiente i propri denti, perchè troppo usurati oppure se non dassero le necessarie garanzie di solidità, si può pensare all’implantologia dentale, che ai nostri giorni ha raggiunto livelli di specializzazione fantastici, con materiali praticamente esenti da rigetto e con una resa estetica in pratica pari a quelle dei denti originali.